Il presidente uscente del Portogallo, Anibal Cavaco Silva, ha vinto le presidenziali, ottenendo un nuovo mandato per guidare il paese per altri 5 anni.

Il capo dello Stato uscente del Portogallo, Cavaco Silva, è stato rieletto al primo turno con il 52,9% dei voti.
Il socialista Alegre, che poteva contare sul sostegno del Partito socialista del primo ministro José Socrates e dell'estrema sinistra, si è fermato al 19,7%.
Fernando Nobre, candidato della società civile, ha ottenuto invece il 14,1% delle preferenzee. Il comunista Lopes il 7,14%. L’indipendente Coelho ha raggiunto il 4,5%; il socialista dissidente Moura l’1,57%.
La Commissione elettorale ha indicato un’astensione record del 53.3% e le schede bianche o nulle hanno superato di poco il 6%.

La vittoria di Silva era ampiamente scontata e il presidente uscente è stato riconfermato fin dal primo turno.

Mi chiedo che senso abbia spendere tanti soldi per le presidenziali, e per di più in un momento di crisi economica e di un concreto rischio di dover ricorrere all’Unione Europea per appianare i propri conti, quando si sa che le elezioni sono assolutamente inutili...

L’affluenza alle urne per le presidenziali ha fatto segnare un nuovo record negativo, 53,8%, quindi meno della metà degli aventi diritto al voto si sono recati alle urne per esprimere la propria preferenza.
Se si considerano anche le schede bianche e nulle, l'attuale presidente ha ottenuto circa il 20% dei portoghesi di voto, cioè, meno di 1/4 dei portoghesi.
Non riesco proprio come si possa dire che Silva sia il presidente di tutti i portoghesi....

Di fronte ai dati direi che queste elezioni presidenziali e il regime politico sono illegittimi, nel senso che, senza dubbio, la bassa affluenza significa che il popolo portoghese non vuole questo sistema politico, né questi politici alla guida della nazione.

Molti portoghesi hanno detto che queste elezioni presidenziali sono state le peggiore che il Portogallo ha avuto.
Alla astensione record hanno anche contribuito i numerosi monarchici.

Ecco i risultati:
Il numero totale dei votanti è 9.629.630 .
Hanno votato solo 4.489.904, 46,63% degli elettori .
Cavaco Silva ha ottenuto 2.230.104 voti, quindi hanno votato per lui solo il 23% degli elettori.
Gli altri candidati tutti insieme, rappresentano il 20% degli elettori .
Astensione: 53,37%
Nullo: 1,93%
Bianco: 4,26%
Vale a dire 59,56% .

Conclusioni:
1) Quasi il 60% degli elettori in un modo o nell'altro hanno mostrato disinteresse o il rifiuto del regime repubblicano.
2) Sulla base di un "meccanismo" elettorale che cancella i voti non validi e schede bianche, e ignora l'enorme percentuale di astensioni, il regime repubblicano eleva un politico a Capo dello Stato, il quale con solo il 23% degli elettori si continua a ritenere se stesso il "presidente di tutti i portoghesi" ...
3) Inoltre tra il 23% ci sono anche coloro che lo hanno votato solo perché considerato il "male minore" ...

Di fronte agli sperperi e alle divisioni causate dalle elezioni repubblicane, speriamo che la coscienza collettiva possa capire che solo la Monarchia garantisce l'Unità e la concordia, in quanto il capo dello Stato non è soggetto a divisione o di egoismo.