In internet ho letto due articoli (e linkati qui sotto) sulle intercettazioni telefoniche, e sono rimasto stupito e sconvolto.
A Campobasso c'è un apparecchio elettronico (di nome Enigma) più avanzato d'Europa che intercetta tutto, telefonate, sms, mms, email e siti web, tutto digitalizzato e caricato su un computer.
In effetti questa tecnologia è un utile strumento per scoprire e incastrare delinquenti, ma non c’è solo l'aspetto positivo perchè l’Italia non è un paese normale.
Insomma la questione è inquietante.

Inoltre mi chiedo : Perchè in Italia c'è l'enorme uso delle intercettazioni telefoniche ?

La risposta più semplice e banale è l'enorme business che c'è attorno a questa tecnologia, ma questa non spiegherebbe l'abnorme uso rispetto ad altri stati.

Una spiegazione più convincente è che la società italiana è marcia e che lo stato non funziona, per tanti motivi viviamo in un periodo di profonda decadenza, ed anche a livello internazionale la repubblica italiana è sinonimo di corruzione, mafia, terrorismo e quant'altro.
E' un dato di fatto che molti italiani pensano solo ai loro interessi, c'è troppa delinquenza e corruzione, i politici sono impresentabili, e quindi ci meritiamo, piaccia o meno, di essere spiati ed intercettati.
A questo punto non voglio aprire una guerra tra Polemici e Apologetici, tra chi auspica l'intervento giudiziario e chi lo teme, ma purtroppo la situazione è ancora più complicata.
In Italia la magistratura ha svolto un ruolo politico importantissimo, ha trasformato la politica, molti magistrati sono diventati politici, c’è un guerra tra la Politica e la Giustizia e spesso ci chiediamo se in Italia esiste ancora la Giustizia.

Secondo me, questa imbarazzante e negativa situazione non è un caso, ma è il frutto del sistema repubblicano.

La repubblica ha insegnato a fregare il prossimo, gli italiani sono tutti corrotti, e quindi non possiamo permetterci la privacy.

Grazie repubblica del Grande Fratello!




Registrate le conversazioni di 400 mila italiani. E i magistrati chiedono notizie ai gestori telefonici su due milioni di persone

La repubblica ci ascolta siamo noi italiani i più spiati d'Europa

E le procure fanno controlli per un utente su dieci
La repubblica


Ogni anno vengono registrate le conversazioni di quattrocentomila italiani. E per due milioni di loro la magistratura chiede notizie alle compagnie telefoniche . È un business da trecento milioni di euro…
articolo21