La Principessa Mary lancia una nuova campagna contro il bullismo

7 gennaio 2017

La Principessa Mary di Danimarca, attraverso la sua Fondazione, ha lanciato un nuovo programma per combattere il bullismo chiamato "Antibull", che si è svolta al Vestergade Hall di Silkeborg, Danimarca.


Insieme alla principessa c'era il giocatore di pallamano danese Mikkel Hansen, che era li per sostenere la MH24, anche lei un'organizzazione che combatte il bullismo.

Con consigli concreti ed esercizi per formare una squadra, questo programma insegna ai giocatori di pallamano di età compresa tra 6-12 anni, a creare un ambiente dove c'è tolleranza e rispetto reciproco.

Per quanto riguarda Antibull, la Fondazione Maria disse: "L'idea di base è che una comunità unita e forte aiuta i bambini a prevenire l'esclusione ed il bullismo - e l'obiettivo è quello di creare una cultura di elevata tolleranza, dove ognuno rispetta e aiuta l'altro."

La battaglia contro il bullismo è uno degli obiettivi della Fondazione Mary.
Per sostenere il progetto "Liberi dal bullismo" era andata in Messico, in Groenlandia.
Anche quando era andata in Canada, con suo marito, la coppia reale si era recata ad una scuola locale per conoscere i progetti anti-bullismo.
La principessa Mary era anche andata in Estonia per discutere sulla campagna educativa anti-bullismo, studiata dalla fondazione Mary, ormai usata in diversi asili e scuole in quel paese.