La principessa Mary di Danimarca è in visita ufficiale di 3 giorni in Birmania

10 - 13 gennaio 2014

Sua Altezza Reale la principessa Mary di Danimarca è arrivata in Birmania per una visita ufficiale di 3 giorni come madrina del Comitato danese per i rifugiati e del Fondo delle Nazioni Unite per la Popolazione (UNFPA).

Nel suo primo giorno, la principessa ha visitato un centro giovanile sotto il controllo delle Nazioni Unite, quindi ha visitato un centro clinico internazionale che si occupa di contraccezione, prevenzione contro le malattie trasmissibili via sessualmente e cura l'infezione da HIV.

In serata, la principessa ha partecipato ad un ricevimento di beneficenza organizzato da alcune aziende danesi che operano in Birmania, e che si sono impegnate a fornire fondi per il Danish Refugee Council.

Il giorno successivo al Principessa Mary ha visitato l'antico tempio buddista di Yangon, la Pagoda Shwedagon, uno dei monumenti culturali e religiosi più famosi e importanti del Myanmar.
Una leggenda afferma che la pagoda Shwedagon abbia circa 2500 anni, che la rende la più antica pagoda del mondo.

Dopo aver visitato la Pagoda di Yangon, la principessa accompagnata dal Ministro dello sviluppo Rasmus Petersen e da una delegazione danese, a bordo di un aereo noleggiato, ha raggiunto una delle aree più povere del Myanmar, lo stato di Rakhine, che confina con il Bangladesh.
La Principessa Mary, come patrona della United Nations Population Fund (UNFPA), ha visitato il villaggio della città di Sittwe, dove ci sono gravi problemi tra diverse etnie della popolazione.
Qui Mary ha anche avuto l'opportunità di incontrare i volontari danesi che lavorano duramente in quella regione per aiutare i rifugiati.

VIDEO