Trond Berntsen, figlio del secondo marito della madre della principessa Mette-Marit di Norvegia, è tra le vittime della sparatoria avvenuta sull'isola di Utoya.


La tragedia di Utoya coinvolge direttamente anche la famiglia reale norvegese.
La portavoce del palazzo reale, Marianne Hagen, ha reso noto che fra le vittime della strage c'è anche il fratellastro della principessa Mette Marit, Trond Berntsen.

Berntsen era figlio del patrigno di Mette-Marit, morto nel 2008, ed aveva 51 anni.

Il poliziotto Trond Berntsen, era in servizio sull'isola a spese del movimento giovanile del partito laburista, che aveva organizzato l'annuale campo estivo a Utøya, ed è stato una delle prime vittime ad essere ucciso nell'isola di Utøya.

In una cerimonia commemorativa per le vittime, Mette-Marit era chiaramente scossa e non ha potuto trattenere le lacrime, scoppiate più volte in singhiozzi.

Oggi, Re Harald di Norvegia, la Regina Sonja e il principe ereditario Haakon si sono uniti a migliaia di norvegesi per osservare un minuto di silenzio per rendere omaggio alle 93 vittime dei due attentati di Oslo e dell’isola di Utoya.