La principessa Lalla Salma, moglie del re del Marocco, da presidente della Associazione contro il cancro (ALSC) ha presieduto il lancio ufficiale del piano nazionale per la prevenzione e il controllo del cancro.

Il piano nazionale mira a fornire un'assistenza sanitaria di qualità a coloro che soffrono di questa malattia ed è nato da un accordo tra il Ministero della Salute e diversi attori della lotta contro il cancro. Il piano avrà la durata di 10 anni e i costi dovrebbero essere di circa 1 miliardo di dollari.

Nell'ambito della prevenzione e del controllo del cancro, il programma nazionale intende includere misure di prevenzione, diagnosi precoce, l'assistenza diagnostica e terapia, e cure palliative. Ci sarà anche un programma per la diagnosi precoce del tumore al seno e al collo dell'utero che sarà fatto in oltre 30 centri di screening del cancro in tutto il Marocco.

Tale piano prevede l'istituzione di programmi di prevenzione soprattutto nel campo della lotta contro il fumo, promuovendo un sano stile di vita e la riduzione dei comportamenti a rischio.

Inoltre, si costruiranno strutture, come ad esempio 4 centri oncologici regionali in Safi, Laâyoune, Meknès e Tangeri, due centri di oncologia ginecologica a Rabat e Casablanca, e due centri di oncologia pediatrica a Fez e Marrakech.

Link
Plan national de prévention et de contrôle du cancer SAR la Princesse Lalla Salma préside la cérémonie du lancement officiel