L'Islam "lincia" il Papa, e l'UE ed il governo italiano stanno zitti.
Io sto con Benedetto XVI.

La cosa che sorprende ed indigna è il silenzio dell'Europa e dell'Italia in merito alle parole del Papa.
Evidentemente rinunciare a spendere una parola in difesa del Santo Padre è un segnale di debolezza ed a questo punto c'è da chiederci se all'interno della nostra civiltà ci sono settori molto influenti del fondamentalismo islamico.

La questione non è di chiederci se accettiamo o no le tesi del Papa, perchè a questo punto c'è qualcuno che vuole mettere in discussione il diritto di pensare, il diritto di dissentire e di esistere.

Cara Italia e cara europa, non bastano gli inviti al dialogo interreligioso, ed il rispetto per le culture diverse, per dialogare si deve anche e soprattutto difendere la nostra civiltà, religione, storia e tradizioni.