Articoli in evidenza:

martedì, maggio 26, 2020

La Regina Elisabetta non apparirà in pubblico per diversi mesi

10 maggio 2020

Per colpa del virus covid19 la Regina Elisabetta II forse non apparirà in pubblico per diversi mesi, e resterà nel castello di Windsor fino all'autunno, che sarà la più lunga assenza della sovrana nei suoi 68 anni di regno.

Tutti gli impegni della Regina Elisabetta sono stati cancellati ed anche Buckingham Palace sarà chiuso ai turisti per l’intera estate.

Visto che la regina Elisabetta ha compiuto 94 anni e suo marito il Duca Filippo 98 anni, per ragioni anagrafiche sono a rischio davanti alla minaccia del Covid 19.
Conoscendola la Regina Elisabetta è la persona più seccata della sua assenza, in quanto ha sempre sentito il dovere di “servire” il popolo, e che nell'occasione del 75° anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale aveva commosso la Nazione con il suo discorso, invitandolo a non arrendersi.

Ricordo che l’erede al trono il Principe di Galles Carlo si era ammalato di Covid, poi guarito, e vive insieme alla sua consorte, la Duchessa di Cornovaglia Camilla, nella residenza a Balmoral.





Il re Felipe e la regina Letizia partecipano a una riunione dell'Elcano Royal Institute

25 maggio 2020

Le Loro Maestà il re Felipe VI e la regina Letizia di Spagna hanno partecipato a una riunione del comitato scientifico dell'Elcano Royal Institute, che riguardava l'analisi dell'impatto internazionale della pandemia di coronavirus

Durante l'incontro, che si è svolto presso la sede dell'Elcano Royal Institute di Madrid, il re Felipe e la regina Letizia erano accompagnati dal ministro della scienza e dell'innovazione, Pedro Duque.

Il presidente e direttore dell'istituto, Emilio Lamo de Espinosa e Charles Powell, hanno fatto una presentazione sull'impatto della pandemia, a livello globale e in Spagna.

La famiglia reale celebra il 74° anniversario della indipendenza della Giordania

26 maggio 2020

In seguito alle restrizioni causate dalla pandemia del virus sono state apportate riduzione alle celebrazioni del 74° anniversario dell'indipendenza della Giordania.

Il re Abdullah ha parlato alla Nazione con un video messaggio, ed ad Amman si è tenuta la cerimonia ufficiale con la presenza del Re che ha accolto la regina Rania ed il principe ereditario Saddam Hussein nel palazzo insieme al Capo di Stato Maggiore Generale Yousef Huneiti.

La regina Rania ha pubblicato nel suo profilo twitter : "Il modo in cui celebriamo il Giorno dell'Indipendenza può cambiare, ma il "perché" rimane costante; è l'amore che nutriamo per il nostro Paese e l'impegno della sua gente per mantenerlo sicuro e forte. Dio benedica la Giordania, la sua gente e la sua leadership! ”

Il re Abdullah ha elogiato la resilienza dei giordani durante la pandemia di COVID-19 COME in passato HANNO combattuto per la indipendenza.

Il 25 maggio del 1946, la Giordania ottenne l'Indipendenza dal Regno Unito, chiamandosi Transgiordania con a capo re Abdallah I. Due anni più tardi cambiò il nome in Giordania.

Related Posts with Thumbnails