Articoli in evidenza:

domenica, febbraio 17, 2019

Il Re di Sardegna Carlo Alberto sanciva il riconoscimento dei diritti civili e politici ai Valdesi.

17 febbraio 1848

Re Alberto di Savoia poneva fine a secoli di discriminazione riconoscendo ai suoi sudditi valdesi i e politici.

Un editto di tolleranza che concedeva libertà che da oltre 160 anni è la festa dei Valdesi.

Con il Regno d'Italia, proclamato il 17 marzo 1861, tali leggi furono estese dal Re d’Italia Vittorio Emanuele II a tutto il Regno e ciò significò per i protestanti la possibilità di predicare liberamente, diffondere la Bibbia ed avere un culto pubblico.

17 Febbraio è la Festa della libertà degli evangelici che ricorda la data in cui nel 1848 re Carlo Alberto di Savoia concesse i diritti civili alla minoranza valdese.

IL 17 FEBBRAIO LE LETTERE PATENTI DEL XVII FEBBRAIO 1848

CARLO ALBERTO 
per grazia di Dio 
 re di Sardegna, di Cipro e di Gerusalemme 
duca di Savoia, di Genova, ecc. ecc. 
principe di Piemonte, ecc. ecc.

Prendendo in considerazione la fedeltà ed i buoni sentimenti delle popolazioni Valdesi, i Reali Nostri Predecessori hanno gradatamente e con successivi provvedimenti abrogate in parte o moderate le leggi che anticamente restringevano le loro capacità civili. E Noi stessi, seguendone le traccie, abbiamo concedute a que' Nostri sudditi sempre più ampie facilitazioni, accordando frequenti e larghe dispense dalla osservanza delle leggi medesime. Ora poi che, cessati i motivi da cui quelle restrizioni erano state suggerite, può compiersi il sistema a loro favore progressivamente già adottato, Ci siamo di buon grado risoluti a farli partecipi di tutti i vantaggi conciliabili con le massime generali della nostra legislazione. 
Epperciò per le seguenti, di Nostra certa scienza, Regia autorità, avuto il parere del Nostro Consiglio, abbiamo ordinato ed ordiniamo quanto segue:

I Valdesi sono ammessi a godere di tutti i diritti civili e politici de' Nostri sudditi; a frequentare le scuole dentro e fuori delle Università, ed a conseguire i gradi accademici. 
Nulla è però innovato quanto all'esercizio del loro culto ed alle scuole da essi dirette.

Date in Torino, addì diciassette del mese di febbraio, l'anno del Signore mille ottocento quarantotto e del Regno Nostro il Decimottavo.

La principessa Anna sostiene l'iniziativa BioYork

15 febbraio 2019

Sua Altezza reale la principessa Anna è andata all'Università di York, dove ha partecipato all'evento di lancio dell'iniziativa BioYork che mira a riunire il lavoro in bioeconomia in una serie di settori tra cui salute, cibo e carburante.

L'iniziativa BioYork è stato lanciato ufficialmente presso il Dipartimento di Biologia, dove la Principessa Anna ha incontrato il personale dell'Università e ha visitato le strutture di ricerca dell'Università, comprese le serre.

BioYork è stato istituito come punto di riferimento per l'attività di bioeconomia nel nord dell'Inghilterra come parte di un approccio interdisciplinare alla ricerca di cibo, carburante e prodotti chimici a base biologica.

BioYork sostiene la ricerca d'avanguardia nelle tecnologie, processi e prodotti per affrontare le principali sfide del 21° secolo quali la guarizione e la alimentazione .



La rivista Royalty numero 1 dell'anno 2019


COPERTINA


Bijzondere band
Koningin Maxima
en keizerin Farah


EINDELIJK
GELUKKIG !
Kate veranderde 
William's leben

Alles details van 
Hius ten Bosch 
en de Griekse villa

De smaak 
van de Koning

Willem Alexander : 'GEEN ROZE 
OF BLAUW 
VOOR DOCHTERS'




Related Posts with Thumbnails