Articoli in evidenza:

martedì, novembre 12, 2019

Nuovo foto del 4° Re Drago del Bhutan che compie 64 anni insieme all'attuale re (figlio) ed al principe ereditario (nipote)

11 novembre 2019

In occasione del 64° compleanno del 4° Re Drago del Bhutan, il Palazzo reale bhutanese ha rilasciato questa foto dove si vede l'attuale re Jigme Khesar Namgyel, col principe ereditario Jigme Namgyel Wangchuck, e con l'ex re Jigme Singye Wangchuck (4° Re Drago).

Nella pagina ufficiale facebook del Re del Bhutan è scritto :
"In tutte le sue azioni, Sua Maestà ( 4° Re Drago del Bhutan) è stato un visionario, un benefattore del suo popolo, le cui strategie per il paese hanno dimostrato impeccabile chiarezza di pensiero ed una eccellente determinazione inattaccabile per la realizzazione degli obiettivi nazionali.
Questo è il motivo per cui Sua Maestà è chiamato il 'Padre della Nazione'."

Ci uniamo alla nazione nella preghiera per la longevità e la buona salute di Sua Maestà il quarto Druk Gyalpo. 

Jigme Singye Wangchuck è nato a Thimphu, l'11 novembre 1955, il quarto Re Drago del Bhutan.
È salito al trono nel 1972, all'età di 17 anni, alla morte del padre, Jigme Dorji Wangchuck. Fu incoronato ufficialmente il 2 giugno 1974 nello Stadio Changlimithang, e alla cerimonia hanno partecipato personalità straniere.
Il 15 dicembre 2006 con due anni di anticipo dalla data prefissata, re Jigme Singye Wangchuck ha deciso di abdicare in favore del figlio, il principe Jigme Khesar Namgyel Wangchuck, divenuto così nuovo re del Bhutan.


Il re di Giordania apre la nuova sessione del parlamento

10 novembre 2019

Sua Maestà il re Abdullah II di Giordania ha aperto la quarta sessione ordinaria del 18° parlamento, e dal trono ha  tenuto un discorso

Nel suo discorso, il re Abdullah ha affermato che la 4° sessione ordinaria richiede trasparenza e coraggio, ed anche un duro lavoro e risultati.

"Oggi vi parlo dal trono dove 20 anni fa avevo promesso di preservare la Costituzione e di rimanere fedele alla nazione. Al Hussein, possa la sua anima riposare in pace, mi ha impegnato per questa nazione, e io sono sempre stato il suo fedele servitore"

Salutando tutti i giordani che hanno contribuito al progresso e allo sviluppo della nazione, il Re giordano ha lodato le forze armate dell'esercito della Giordania, ed ha proseguito : “Le nostre posizioni nazionali sulla causa palestinese sono salde, sostenendo i nostri fratelli palestinesi a stabilire il loro stato indipendente sulle linee del 4 giugno 1967, con Gerusalemme est come capitale. Non ci saranno compromessi sulla protezione dei siti santi islamici e cristiani a Gerusalemme, nonostante i pericoli e le minacce crescenti”.

Il Re Abdullah ha riconosciuto la preoccupazione provata dai giordani, osservando: “Conosco e sento tutti i miei cari giordani. Ognuno di voi ha una famiglia da provvedere e io sono responsabile di un'intera nazione ”.

Notando che la Giordania si sta muovendo costantemente in avanti, il re di Giordania ha affermato : "Le riforme più difficili sono alle nostre spalle e il futuro promettente è alle porte. Stiamo marciando con fiducia verso quel futuro per realizzare le aspirazioni della gente di questa nazione. "


La rivista 7TAGE numero 45 di novembre 2019

COPERTINA


Meghan und Harry
Schock

Mathilde
Famillentragodie

Sonja
Hilferuf


Schlimmer Verdacht

Charlene
Trifft sie
jetzt ihren 
Ex-Freund ?





Related Posts with Thumbnails