Re Simeone II partecipa alle celebrazioni della Giornata Nazionale della Bulgaria

3 marzo 2019

L'ex re della Bulgaria, Simeone II, ha partecipato alle celebrazioni della festa nazionale bulgara, che si sono svolte al Monumento del Milite Ignoto della capitale Sofia.

Il presidente Rumen Radev ha deposto una corona prima di una breve parata militare. Alla cerimonia hanno partecipato anche il patriarca Neofita, il capo della difesa, i generali bulgari e diplomatici stranieri.

Più tardi, Re Simeone ha assistito alla spettacolo di fuochi d'artificio nella Piazza dell'Assemblea Nazionale.

La celebrazione della festa nazionale bulgara si tiene ogni anno il 3 marzo, che  segna la Liberazione della Bulgaria nel 1878 e gli eventi della guerra russo-turca (1877-1878) che portarono al ristabilimento dello stato bulgaro sotto il trattato di San Stefano.

Simeone II di Bulgaria è l'ultimo sovrano regnante bulgaro, che in seguito è stato primo ministro della Bulgaria dal 2001 al 2005.
Sua Maestà Simeone II, Zar di Bulgaria, è stato sovrano dal 1943 al 1946, ed è uno degli ultimi due capi di Stato durante la seconda guerra mondiale ancora viventi.

Simeone è il secondogenito ed erede al trono del re Boris III di Bulgaria e della regina Giovanna di Savoia (figlia di Vittorio Emanuele III e della Regina Elena).