Il Re Felipe di Spagna al GSMA Mobile World Congress 2019

24 febbraio 2019

Sua Maestà il Re Felipe VI di Spagna ha partecipato alla cerimonia di benvenuto ufficiale per il GSMA Mobile World Congress 2019.

Questa fiera mondiale sulla telefonia mobile si è tenuta al Museo Nazionale dell'Arte della Catalogna di Barcellona, alla presenza di quasi 800 operatori con quasi 300 aziende nel più ampio ecosistema della telefonia mobile.

Nel suo discorso il Re Felipe ha messo in evidenza il 40° anniversario della Costituzione spagnola "L'ampio consenso che ha visto la sua nascita, durante il periodo comunemente noto come la nostra transizione democratica, e la sua approvazione finale da parte della stragrande maggioranza degli spagnoli, è stato un successo politico senza precedenti nella storia del nostro paese".
"Durante tutti questi anni, la Spagna è diventata una delle 20 democrazie pienamente riconosciute a livello internazionale; e la nostra democrazia ha raggiunto, in termini reali, il più alto livello di prosperità e benessere per il nostro paese nella sua intera storia".

Il Re Felipe ha poi parlato dei progressi tecnologici che porteranno nuovi posti di lavoro che richiedono nuove competenze e pertanto, dobbiamo adeguare i nostri sistemi di istruzione e formazione alle reali esigenze di questa trasformazione.

Il re Felipe ha concluso il suo intervento dicendo: "Dobbiamo garantire che questa grande trasformazione avvenga nel pieno rispetto dei diritti dei cittadini. La necessità di proteggere questi diritti nel dominio digitale non è solo una questione di principio, ma anche di fiducia. Se le persone non si fidano dei nuovi tipi di relazioni e operazioni nel mondo online, saranno riluttanti a integrarle nella loro vita quotidiana, per timore di subire discriminazioni o abusi e violazioni della loro privacy".