Il re Felipe VI di Spagna riceve il presidente Obama

9 luglio 2016

Sua Maestà il Re Felipe VI ha accolto in Spagna il Presidente degli Stati Uniti d'America, Barack Obama, alla base aerea di Torrejón de Ardoz, in arrivo da Varsavia, dove aveva partecipato al vertice NATO.

Per i tragici eventi di Dallas il capo del Stati Uniti ha deciso di ridurre questa visita, ma ha "promesso di tornare in Spagna quando non sarà più presidente, per rimanere questa volta, più a lungo".
Nel suo discorso Obama ha elogiato la figura di Re Felipe "che come suo padre, è il simbolo vivente della forza della Nazione"

Il benvenuto ufficiale si è svolto al Palazzo Reale di Madrid, e nell'incontro il Re Felipe "ha ringraziato calorosamente Obama anche perché ha mantenuto l'incontro nonostante i recenti eventi di Dallas".

Ad Obama ha poi detto di essere felice di riceverlo a Palazzo Reale, che è simbolo della Storia e Tradizione di Spagna, ed ha sottolineato i forti legami tra i due Paesi.

VIDEO


Il re di Spagna ha ricevuto il presidente Obama alla base militare di Torrejon de Ardoz.
Inizialmente si era previsto che il presidente degli Stati Uniti e il re trascorrere la giornata Domenica a Siviglia, ma dopo la sparatoria in Texas, Obama ha ridotto il suo soggiorno in Europa.
Un pranzo si è tenuto domenica presso il Palazzo Reale di Madrid.

Domenica 10 luglio Sua Maestà il Re ha tenuto un incontro presso il Palazzo Reale di Madrid, con il presidente degli Stati Uniti.

Quindi, il presidente Usa ha incontrato i leader politici spagnoli, per poi lasciare Madrid per gli Stati Uniti.
Obama è atteso a Dallas, in Texas, dove 5 poliziotti sono stati uccisi venerdì sera, e ha accorciato il suo soggiorno in Spagna, dove avrebbe dovuto recarsi anche a Siviglia.

Obama in Spagna, accolto dal Re Felipe: sarà visita ridotta

Il presidente Barack Obama è arrivato in Spagna, a Madrid, per una visita lampo dopo la decisione di tornare il prima possibile in America, al termine del vertice Nato, per i fatti di Dallas.

Al centro della visita la sicurezza e la cooperazione tra le due nazioni, oltre ai temi economici.