Discorso di Capodanno di Sua Maestà la Regina Margherita II di Danimarca.

31 Dicembre 2015

Sua Maestà la Regina Margherita II di Danimarca ha tenuto il suo discorso di Capodanno in diretta da Fredensborg.


Nel suo discorso la regina ha annunciato che suo marito, Sua Altezza Reale il Principe Henrik, diminuirà i suoi suoi impegni ufficiali reali.

Qui alcuni punti del discorso della Regina Margherita II, che ho tradotto in italiano:

"Un anno volge al termine e domani inizierà un nuovo anno. Non possiamo lasciare il 2015 senza riflettere su ciò che l'anno ci ha portato.
Nel mese di gennaio abbiamo visto prima lo scioccante attacco alla rivista satirica francese a Parigi, e circa un mese dopo i due attacchi a Krudttønden e presso la Sinagoga di Krystalgade a Copenaghen. Due danesi hanno perso la vita, e il mio pensiero va ai parenti delle vittime.

Ma non è finita, perché non molte settimane fa, Parigi è stata colpita ancora una volta da attacchi terroristici che hanno causato molti morti e feriti. Non solo l'Europa - ma il mondo intero ha dimostrato solidarietà alla Francia. Gli atti di terrorismo non sono un fenomeno europeo in quanto i terroristi colpiscono persone innocenti in tutto il mondo, che semplicemente svolgono ogni giorno il loro lavoro ordinario.

Siamo stati colpiti, ma la paura non deve paralizzarci. Dobbiamo capire che nessun uomo vive in un'isola ed esercitare maggior vigilanza, ma dobbiamo anche vivere la nostra vita quotidiana con fiducia e buon umore - anche perché la paura ci rende deboli.
C'è guerra, miseria e terrorismo in tutto il mondo. E lo sappiamo dai giornali e televisioni, con immagini raccapriccianti delle sventure altrui.Tuttavia, tutto ciò sembrava lontano fino a quando quest'anno abbiamo visto persone e intere famiglie che disperatamente cercano di raggiungere l'Europa, e anche il nostro Paese. Molti rifugiati cercano protezione in Danimarca ed è nostra responsabilità aiutarli. È un compito enorme, ma anche un difficile dilemma: Quanti possiamo aiutare, e come possiamo aiutarli nel migliore dei modi?
Il mio augurio è che il nuovo anno si rivelerà un buon anno per tutti coloro che arrivano in Danimarca.

Questa sera vorrei anche inviare il mio saluto alle autorità, organizzazioni e persone che forniscono assistenza alle persone che arrivano in Danimarca, e che svolgono mansioni attinenti a questo.

L'angoscia e la sofferenza degli altri getta nuova luce sulla vita che conduciamo in Danimarca. Le nostre vite sono sicure e protette. C'è coesione tra le nostre speranze e opportunità che tutti noi abbiamo. Comprendiamo bene che non possiamo avere fiducia spensierata nel futuro ma non dobbiamo dipingere il futuro come un castigo.

Quest'anno, col Principe Consorte ancora una volta ho visitato la Groenlandia. Un viaggio di due settimane che il meraviglioso clima estivo ha contribuito a rendere l'ennesimo incontro indimenticabile. Ovunque abbiamo incontrato tanto calore e vogliamo dire a Loro: Grazie per l'estate scorsa, e auguriamo che la Groenlandia un felice Anno Nuovo.

La Danimarca è consapevole della sua responsabilità internazionale ed è per questo che la difesa danese è attiva in molti punti caldi in tutto il mondo. Ovunque sentiamo parole di elogio per gli sforzi delle forze danesi, e questo vale per l'Esercito, la Marina e l'Aeronautica. Possiamo essere orgogliosi di questo.

Auguro a tutti voi, sia a chi è in Patria e a coloro che sono all'estero un felice Anno Nuovo.

Non posso concludere il mio discorso senza dire grazie, per il calore e la gentilezza che Io e il Principe Consorte, e tutta la nostra famiglia, abbiamo ricevuto anche quest'anno.

Stasera, però, vorrei estendere i miei migliori ringraziamenti al Principe Consorte. Mio marito ha preso la decisione che sia giunto il momento per lui di "rallentare" - o, se posso usare un termine comune danese - di andare in pensione. D'ora in poi il Principe Consorte parteciperà solo in misura molto limitata agli eventi ufficiali, che per tanti anni sono stati una parte della sua vita. E' una sua decisione, che capisco e rispetto. Sono profondamente grata per tutto il supporto, aiuto e ispirazione che mi ha dato nel corso degli anni. Non vedo l'ora di continuare a svolgere i miei doveri col sostegno di mio marito, anche se sarà meno visibile.

Il mio augurio è per tutti e per il nostro paese che i momenti felici si superano con gli altri, e che saremo in grado di rispondere alle sfide con fiducia. Con tutto il cuore: Buon Anno 2016 !
Che Dio salvi la Danimarca"

VIDEO