Il principe Hans Adam II del Liechtenstein festeggia i 25 anni del suo regno

13 novembre 2014

Il principe Hans Adam II del Liechtenstein festeggia i 25 anni del suo regno, infatti è salito al trono il 13 novembre del 1989, alla morte del padre Franz Josef II.

In un'intervista al quotidiano "Liechtensteiner Vaterland", si definisce "non tanto un padre della patria, quanto piuttosto un manager che ama risolvere i problemi, e il più presto possibile".

Inoltre il principe "considera la monarchia non come un relitto del passato ma come un'istituzione assolutamente contemporanea".

Hans Adam II è un economista che fu incaricato nel 1970 di riorganizzare l'amministrazione dello Stato e la gestione dal patrimonio famigliare. "Molte importanti attività erano in difficoltà finanziarie e la contabilità dello stato era catastrofica", afferma oggi.
Ora sono i suoi due figli minori a gestire le finanze : Maximilian dirige la banca LGT, e Constantin si occupa del "resto del patrimonio".

Nel 2003, egli indisse un referendum su una revisione della Costituzione, ampliando i suoi poteri politici, che fu poi approvata.

Hans Adam si è ritirato dalla direzione degli affari governativi correnti 10 anni or sono, nell'agosto del 2004, passando il compito al primogenito Alois ma restando però il capo di Stato del Principato.

Riguardo al futuro, Hans Adam II ha affermato: "Senza Monarchia questo Paese non ci sarebbe stato".  E "continua : la monarchia sarà un grosso vantaggio per questo stato anche nel XXI secolo, sia livello di politica interna che estera".