Re Juan Carlos e la regina Sofia a Lisbona per il IX Vertice COTEC Europa

11 febbraio 2014

Sua Maestà il Re di Spagna, Juan Carlos I, il presidente della repubblica Italiana, Giorgio Napolitano, il presidente della repubblica Portoghese, Aníbal Cavaco Silva, hanno presieduto, alla sessione conclusiva del IX Simposio Cotec Europa, appuntamento annuale tra le organizzazioni Cotec di Italia, Spagna e Portogallo, quest'anno dedicato al tema della "Re-Industrializzazione".

© Casa de S.M. el Rey / Borja Fotógrafos
Il re Juan Carlos ha ripreso la sua agenda internazionale per partecipare a Lisbona, assieme ai capi di Stato d'Italia e Portogallo, Giorgio Napolitano e Anival Cavaco Silva, alla IX riunione del Cotec Europa, la rete di fondazioni imprenditoriali dedicata alla promozione dell'innovazione tecnologica.
Questo è il primo viaggio del Re Juan Carlos fuori la Spagna, dopo le ultime due operazioni al femore, a settembre e a novembre, che lo hanno appartato dagli atti ufficiali.

Juan Carlos e Napolitano hanno partecipato a Cascais - località vicina a Estoril, dove il Re Umberto II ha trascorso l'esilio - a una cena offerta da Cavaco Silva, insieme ai rappresentanti della Commissione Europea e ministri dei tre paesi che appoggiano le fondazioni Cotec.

Il tema della dell'incontro di Cotec Europa è la "reindustrializzazione" come fattore di crescita economica e creazione di impiego qualificato, al quale hanno partecipato membri delle tre fondazioni Cotec - Italia, Spagna e Portogallo - imprenditori dei tre Paesi.

Durante la cerimonia di chiusura Sua Maestà il Re Juan Carlos ha detto in portoghese : "Continuiamo una tradizione che ci permette ogni anno di controllare le attività innovative, per un maggior progresso della nostra società."
Don Juan Carlos ha continuato sottolineando che "Cotec Europa, ci aiuta a capire meglio la nostra realtà, mettendolo in una prospettiva più europea dell'innovazione e del progresso." 

Cotec è una fondazione la cui missione è quella di contribuire allo sviluppo della Spagna, promuovendo l'innovazione tecnologica nelle imprese e nella società, sensibilizzare l'opinione pubblica e le imprese prima che l'impatto del cambiamento tecnologico e di facilitare il trasferimento informazioni, conoscenze e tecnologie dai campi della ricerca e dell'industria universitaria.
Questa iniziativa, lanciata da Sua Maestà il Re, che detiene la presidenza d'onore, è stata fondata nel 1990, diventando una fondazione nel 1992. L'Italia ha aderito il 11 Luglio 2002.

LINK
CasaReal