L'ultimo figlio dello Shah dell'Iran, Reza Pahlavi ha chiesto al Consiglio di Sicurezza dell'Onu di ricorrere alla Corte penale internazione per perseguire l'ayatollah Ali Khamenei di crimini contro l'umanità.

9 dicembre 2011

Nel corso di una conferenza stampa a Parigi, Phalavi ha spiegato di aver deciso di sporgere denuncia contro la persona responsabile delle violazioni dei diritti dell'uomo in Iran, vale a dire Ali Khamenei, e per questo sta preparando un dossier con migliaia di testimonianze da inviare ai paesi membri del Consiglio di Sicurezza dell'Onu.

In un'intervista alla BBC, il figlio dell'ultimo shah di Persia, rovesciato dalla rivoluzione islamica, Reza Pahlavi ha detto che Khamenei è responsabile per le impiccagioni, gli arresti e le torture nei confronti dei prigionieri politici in Iran.

Per l'erede al trono persiano, "il problema principale dell'Iran consiste nella violazione dei diritti umani e di questo l'ayatollah Khamenei e' pienamente responsabile".

LINK
Reza Pahlavi : «Il faut juger les crimes du régime iranien»