Regina Elisabetta II

Il primo ministro David Cameron ha presentato la proposta di riformare le leggi che regolano la successione al trono.

12 ottobre 2011

Secondo le leggi attualmente in vigore se il primo figlio dei duchi di Cambridge (William e Kate) fosse femmina e il loro secondogenito maschio sarebbe quest’ultimo ad ereditare il trono.

Cameron dice che è un’anomalia che nelle norme relative alle più alte cariche di Stato si continui a sancire la superiorità maschile mentre nella società abbiamo sostenuto l'uguaglianza tra uomini e donne.

L'idea di modernizzare la monarchia non finisce qui. Infatti il primo ministro propone anche l’abolizione del divieto ad un membro della Corona di sposare un cattolico, ed ha anche suggerito che solo i primi sei in linea di successione al trono debbano ottenere il permesso del sovrano regnante per sposarsi.

L'idea di cambiare le leggi che regolano la successione al trono era stata già sollevata dai governi precedenti, ma è sempre stata accantonata per la complessità.
La Gran Bretagna non può cambiare le regole da solo, ma deve essere d'accordo tutti gli altri regni di cui la regina è Elisabetta II.

Quindi adesso David Cameron dovrà ottenere il consenso degli Stati del Commonwealth per riformare la legge, definendo l'attuale sistema "un'anomalia che va contro le pari opportunità".

LINK
Queen backs plan to let daughter of Prince William and Kate Middleton to accede to the throne