L'imperatore del Giappone ha visitato la zona devastata dal terremoto e dallo tsunami.

14 aprile 2011

L'imperatore e l'imperatrice del Giappone hanno voluto visitare i centri di accoglienza, che si trovano ad Asahi, per parlare con gli sfollati.
Akihito si è inginocchiato accanto agli sfollati, e alcuni degli sfollati si sono messi a piangere davanti all'imperatore.

Un giapponese ha mostrato all'imperatore un piccolo taccuino dove ha scritto: Continuerò a resistere.

Nella città di Asahi, dove circa 3.000 case sono state danneggiate o distrutte e dove sono morte 13 persone, la coppia imperiale ha tristemente osservato le case trasformate in macerie.

Si ritiene che siano morti più di 26.000 persone, e finora sono stati recuperati 11.250 corpi.

Inoltre ci sono circa 140.000 persone che vivono ancora in rifugi, dopo aver perso le loro case o costretti ad evacuare le abitazioni a causa delle radiazioni che arrivano dalla centrale nucleare di Fukushima.

VIDEO


LINK
Japanese emperor pays first visit to disaster zone