Parlando come Regina di 16 Stati membri dell'ONU e capo del Commonwealth di 54 paesi con una popolazione di quasi 2 miliardi di persone, Elisabetta ha tenuto un discorso alla sede dell'ONU di New York.

6 luglio 2010


Queen Elizabeth II, 84, of Britain, addresses the General Assembly at the United Nations on July 6, 2010 in New York. The speech marks her second appearance ever at the UN, the first taking place in 1957, as she makes a brief visit to the city.   UPI Photo/Monika Graff.. Photo via Newscom


Nel suo breve intervento alle Nazioni Unite, Sua Maestà Elisabetta ha parlato di temi internazionali e ha lanciato un appello per la pace e per l'armonia dei paesi.  La Regina ha toccato i temi della leadership, dell'unità tra nazioni, del clima e del ruolo dell’organizzazione internazionale.

Ai membri dell'ONU la regina ha detto : "Molti cambiamenti radicali non sono stati provocati dai governi, ma perchè milioni di persone li hanno voluti a tutti i costi. Per fortuna alcuni valori non sono cambiati, come quelli della pace internazionale, della sicurezza e della giustizia che le Nazioni Unite difendono in tutto il mondo. Dobbiamo unire le nostre forze, i nostri talenti, e lavorare insieme per la pace e la dignità di tutti gli esseri umani".


"Nella mia vita, le Nazioni Unite è passata da essere una aspirazione nobile ad essere una vera forza per il bene comune".
"Questo di per sé ha costituito un notevole segnale. Ma non siamo qui per ricordare. Nel mondo di domani, dobbiamo lavorare tutti insieme se vogliamo davvero essere Nazioni Unite". 


"La sfida è ora di continuare a mostrare questa chiara leadership ... senza perdere di vista i vostri lavori in corso per garantire la sicurezza, la prosperità e la dignità degli esseri umani nostri fratelli".


La prima volta che la sovrana si presentò all'ONU fu nel 1957 quando aveva 31 anni, appena 4 anni dopo essere stata incoronata regina, e poco più di un decennio dopo la nascita ufficiale dell'organismo.