Il Dalai Lama ha festeggiato il suo 75° compleanno a Dharamsala, la città nel nord dell’India in cui vive in esilio dal 1959.

6 luglio 2010

Migliaia di persone gli hanno manifestato la propria vicinanza con canti, balli tradizionali e fiori.

Durante una delle cerimonie per commemorare il suo compleanno il Dalai Lama ha parlato con il Primo Ministro del governo tibetano in esilio, Samdhong Rinpoche.
In questa occasione ha fatto un bilancio nella lotta per l’autonomia della provincia cinese, con il rammarico di non poter festeggiare con il suo popolo, ma anche la consapevolezza che qualche avanzamento c’è stato, almeno sul piano sul sostegno internazionale alla causa.
«Quando vedo le foto e i progressi compiuti so che la mia vita non è stata sprecata».

Tenzin Gyatso, nato Lhamo Dondrub (Qinghai, 6 luglio 1935), è il XIV Dalai Lama, premio Nobel per la pace nel 1989 ed esponente della dottrina della non-violenza.

Vive dal 1959 in esilio in India, a Dharamsala (Himachal Pradesh), con un seguito di 120.000 tibetani in seno ai quali ha costituito il governo tibetano in esilio.