Dopo non essere riusciti a far cadere il governo con uno sciopero di 6 giorni all'inizio di questo mese, i maoisti vogliono unilateralmente imporre la repubblica senza che ci sia un referendum ed una costituzione.

Maoist leader Dahal, also known as Prachanda, is flanked by his deputies Bhattarai and Baidhya during a news conference in Kathmandu
I membri del Politburo del UCPN (maoisti) hanno deciso di dichiarare unilateralmente la nuova Costituzione, e hanno fissato il 29 maggio il giorno della Festa della Repubblica Nepalese.
Il portavoce dei maoisti Dinanath Sharma ha detto: "Noi annunceremo la costituzione formale della repubblica federale e la Festa della Repubblica, se l'Assemblea Costituente non riuscirà ad emanarla entro il 28 maggio".

Il termine ultimo per adottare la sua nuova costituzione, nonché il mandato della Costituente, per legge era stata fissata 2 anni fa, il 28 maggio.
I maoisti sono contrari a prorogare il periodo per completare la nuova costituzione e continuano a chiedere la rimozione del governo.

Tra il 2 -7 maggio, il partito maoista aveva bloccato il paese con scioperi e manifestazioni di piazza, chiedendo la rimozione delle governo e la costituzione di un governo di unità nazionale guidato da loro. Lo sciopero selvaggio e indeterminato aveva causato disagi al paese.

Ma le cose potrebbero prendere una piega ancora peggiore, perchè il vice presidente del UCPN, Baburam Bhattarai, ha detto che il partito preferirebbe tornare in guerra piuttosto di piegarsi al governo.

Link
Now Nepal Maoists plan to adopt constitution from the streets