A seguito del disastro aereo che ha spazzato via gran parte del suo establishment politico, l’unità polacca è stata danneggiata dai piani di seppellire il defunto presidente Kaczynski nella cattedrale di Wawel di Cracovia, un onore tradizionalmente riservato ai Re.

Gli oppositori a questa sepoltura non sono solo i monarchici - sono più quelli di sinistra che di destra - ma i cittadini intuiscono istintivamente che non è opportuno seppellire un politico controverso tra gli antichi re e regine e gli eroi nazionali, e su questo punto (se non altro) la pensano tutti alla stessa maniera.

La politica può riunire opinioni diverse, ma sono d'accordo con chi protesta; qualunque siano i meriti del signor Kaczynskiti, lui non era evidentemente un re, elevarlo a re in maniera postuma è irrispettoso nei confronti dei veri Re e del glorioso passato della Polonia.

Chi ha la visione più genuinamente patriottica del futuro della Polonia, e' l'organizzazione dei monarchici polacchi, non il partito repubblicano "Diritto e Giustizia" del signor Kaczynski.

Centinaia di persone hanno inscenato una protesta davanti alla residenza dell'Arcivescovo di Cracovia, portando striscioni con scritto: "No ad Cracovia, no a Wawel", e "Siete sicuri che sia come un Re?"
Inoltre migliaia di persone hanno aderito in internet a una campagna contro questa sepoltura.
Un gruppo su Facebook, chiamato "No alla sepoltura a Wawel di Kaczynskis", finora ha attratto più di 46.000 membri.

Insomma anche in Polonia si capisce che un presidente della repubblica divide il popolo !!

Link
Presidents are not Kings

Lech Kaczynski's Funeral: Burial At Wawel Cathedral Protested

Kaczynski burial plan causes split