La Regina di Giordania, è stata uno degli oratori alla sessione della Clinton Global Initiative svoltasi a New York.




La Regina Rania ha parlato dell'importanza della educazione.
"I vantaggi della educazione a volte non corrispondono con il ciclo politico perché i benefici si vedono a lungo termine", ha detto. "Dobbiamo fare capire il senso di urgenza, quando si tratta di educazione, perché l'educazione è una questione di vita o di morte".

"La fame ed i conflitti politici è un mix sociale molto pericoloso. Come tutti sapete, questo è ciò che accade in Medio Oriente e non solo lì", ha detto. "Il pensiero critico, la soluzione dei problemi, la creatività, i tipi di competenze sono estremamente importanti per potenziare i nostri giovani".

Rania ha anche incontrato la Ubuntu Education Fund, un progetto sudafricano che si occupa per fornire l'accesso all'istruzione e ai servizi sanitari.

La Regina è una forte sostenitrice dell'istruzione nei paesi del terzo mondo, in particolare per le ragazze. Lavora per conto dell'UNICEF per aiutare i bambini nelle scuole, e vuole che il suo programma scolastico si affermi in Giordania.